L’autunno nei capelli

“SI STA COME D’AUTUNNO SUGLI ALBERI LE FOGLIE.” (G.Ungaretti)

Si avvicina la stagione autunnale, cadono le foglie e…i capelli!!!
E’ interessante per molti di noi conoscere le cause della caduta dei capelli che tanto ci disturba: possono essere di natura fisiologica o patologica.

Tra quelle di natura fisiologica la principale è la stagionale: ci sono infatti due picchi di aumentata caduta, la primavera e l’autunno.
Inoltre ci sono cause individuali quali la carenza di ferro e di ferritina e le disfunzioni tiroidee.
Un motivo può essere anche l’eccessiva esposizione solare o una scottatura del cuoio capelluto che determina una caduta importante a tre mesi circa dall’evento. Inoltre contribuiscono al fenomeno le diete dimagranti drastiche, lo stress psicologico, gli interventi chirurgici, le malattie debilitanti: in queste situazioni l’organismo protegge in primis gli
organi nobili (cuore, cervello e fegato) a discapito di pelle e capelli.
In tutti questi casi si parla di “telogen effluvium”: una caduta momentanea che viene superata una volta rimossa la causa scatenante. In questa situazione il capellizio presenta ancora una buona densità, non c’e’ il rimpicciolimento del follicolo pilifero e si ha solo un aumento della fase telogen di caduta del capello.

Torna su